iStock

Immagina un incontro di boxe tra parole e immagini. Sarebbero le immagini ad avere il sopravvento.

Perché?

I motivi sono diversi, ma è soprattutto perché il cervello umano codifica i messaggi visivi più rapidamente di quelli testuali. Le immagini suscitano emozioni che, se utilizzate in un contesto di marketing, vengono associate al tuo brand. Inoltre, studi dimostrano che le immagini hanno molte più probabilità di essere condivise sui social network.

Per avere una riprova della forza delle immagini ti basta rileggere la frase di apertura di questo articolo, in cui viene evocata l’immagine di un incontro di boxe. Probabilmente ha catturato la tua attenzione e ti ha spinto a continuare a leggere.

Immagini forti e autentiche possono contribuire al successo delle campagne di marketing. Ecco per te 12 consigli per aiutarti a raggiungere il successo.

Guarda altre immagini di bambini che si divertono.

 

1.  Ogni immagine racconta una storia

Le immagini migliori evocano delle sensazioni, spesso un insieme di emozioni, alcune delle quali contrastanti e in molti casi difficili da descrivere a parole. From Love to Bingo è un video di Getty Images, realizzato da Almap BBDO, che mostra una storia d’amore dalla gioventù alla vecchiaia attraverso 873 immagini di stock di Getty Images. Racconta una storia comune, ma in modo unico e inatteso. Dura solo un minuto e sette secondi, ma in quel frangente ci consente di provare sensazioni forti e tangibili.

Guarda altre immagini di Miguel Navarro.

 

2.  Usa immagini cariche di significato

Viviamo in un’epoca in cui la quantità di dati a nostra disposizione è maggiore di quella che potevamo prevedere anche solo cinque anni fa. Gli esperti lo definiscono “sovraccarico di informazioni” e dibattono su come possa influenzare i nostri comportamenti. Per essere efficaci, quindi, le immagini devono essere in grado di distinguersi.

Twitter lo ha capito e ha introdotto le finestre di anteprima nella cronologia degli utenti. L’idea è che un visitatore venga incuriosito dal dettaglio di un’immagine e ci clicchi sopra per vedere il resto. Si tratta di una tecnica di marketing semplice, ma estremamente efficace, che si può riassumere così: “Ti piace ciò che vedi? Bene, cliccaci sopra per vederne altre”.

Sfoglia una selezione delle nostre immagini Premium più recenti.

 

3.  Utilizza immagini che descrivono i valori del tuo brand

Il tuo brand rappresenta determinati valori, per cui è una buona idea esplorarli utilizzando le immagini. Ciò non vuol dire mostrare continuamente immagini ovvie e prevedibili, ma piuttosto usare il tuo marketing per sorprendere lo spettatore ed esplorare nuovi territori. Uniqlo ha incentrato un’intera campagna su Pinterest per pubblicizzare la linea Dry Mesh. La campagna, decisamente economica dal punto di vista mediatico, si basa sul fatto che agli utenti di Pinterest piace scorrere le immagini e sulla previsione azzeccata che molti clienti Uniqlo utilizzino Pinterest.

Scopri altre immagini che raffigurano il lavoro di squadra.

 

4.  Fai respirare le immagini

Per molti versi un’immagine è simile a una poesia: l’uso di spazi bianchi consente di catturare maggiormente l’attenzione. Un’unica immagine eccellente può rivelarsi più efficace di un gruppo di buone immagini. Questa foto di Kelvin Murray, che ritrae un neonato sullo sfondo di un muro spoglio, potrebbe sembrare a prima vista “incompleta”. Ci potremmo chiedere, “cosa sta guardando il neonato?”. Una volta che si scrive il testo sul muro, il quadro si completa. È una foto semplice e chiara e, proprio grazie a questi valori, anche una delle più vendute di Getty Images.

Guarda altre immagini che utilizzano spazi bianchi.

 

5.  Mostra persone vere

Grazie al successo di piattaforme come Instagram, la fotografia sociale occupa uno spazio importante nelle campagne dei brand, in quanto si ritiene che mostrando persone vere si possano comunicare emozioni autentiche. Due campagne di Dove, Real Beauty Sketches e la più recente Selfie, mostrano in maniera eccellente il modo in cui percepiamo, a volte anche in maniera erronea, il nostro aspetto. Grazie a queste campagne, Dove ha polarizzato l’attenzione dei media e, inoltre, ha fatto registrare un aumento delle vendite. Fotografi e brand cercano sempre più spesso di riprodurre questa autenticità.

Sfoglia una selezione di immagini che raffigurano l’autenticità al femminile.

 

6.  Non creare la solita pubblicità

Secondo l’opinione di molti esperti pubblicitari, gli annunci migliori sono quelli che non sembrano nemmeno una pubblicità. Per cui potrebbe essere una buona idea creare effetti inattesi sperimentando, ad esempio, con la barra dei download e con i diversi formati di banner, lo skyscraper e l’MPU. Consumiamo così tanti contenuti digitali che mostrarli in modo diverso e intelligente riuscirà a divertire e a coinvolgere il pubblico a un livello emotivo più profondo. Gli annunci per la promozione del sesso sicuro del servizio sanitario del Regno Unito sono un ottimo esempio di come si può giocare con le convenzioni. 

Scopri altre immagini Premium per le tue iniziative di content marketing.

 

7.  Contrassegna le immagini con un’etichetta, soprattutto se è possibile cliccarci sopra

Nel mondo digitale, se vediamo qualcosa che ci piace istintivamente proviamo a cliccarci sopra. Non c’è niente di più fastidioso, però, di quando si incontrano difficoltà a scaricare i dati. Il mondo digitale offre molte soddisfazioni, ma è anche causa di frustrazione e può allontanare l’utente in caso di funzionamento errato.

Guarda altre immagini futuristiche.

 

8.  Usa immagini di dimensioni adeguate

Non ci riferiamo solo alle dimensioni delle immagini che appaiono sulla pagina o sullo schermo, ma anche a quelle dei relativi file. Occorre chiedersi, ad esempio, se l’immagine funzionerà sui tablet e sugli smartphone e provare a immaginare come sarà l’esperienza degli utenti. Vista l’enorme quantità di dati che consumiamo, per essere competitive le immagini devono poter essere scaricate in modo rapido e a velocità costante.

Sfoglia altre immagini che esaltano la tecnologia digitale.

 

9.  Non trascurare i dispositivi mobili

L’uso degli smartphone è in rapida crescita e per molte persone è la principale piattaforma interattiva. Alla fine di gennaio 2014, un report della BBC ha rivelato che nel 2013 è stato prodotto oltre 1 miliardo di smartphone, con un incremento del 38% rispetto all’anno precedente. È evidente, quindi, che non basta concentrare la propria campagna su desktop e laptop, ma occorre effettuare test su un sito mobile, sfruttando al contempo la possibilità di esplorare nuove soluzioni creative.

Scopri altre immagini di persone con smartphone.

 

10.  Utilizza immagini positive

In genere, le immagini positive vengono condivise più spesso sui social network. Ciò non stupisce, visti i tempi difficili in cui viviamo. Per cui è consigliabile promuovere contenuti di carattere istruttivo o divertente o, se possibile, che coniughino entrambi questi elementi.

Fino a poco tempo fa, il post di Twitter con il maggior numero di retweet era quello di Barack Obama che abbracciava la moglie Michelle dopo la conferma del mandato. Quest’anno è stato superato dal selfie di Ellen DeGeneres in occasione degli Oscar. Il fatto che si tratti di immagini calorose e positive non è una coincidenza.

Guarda altre immagini che ritraggono momenti felici.

 

11.  Conosci il tuo pubblico

È uno dei punti cardine dell’intero settore del marketing, ma è particolarmente importante quando si tratta di immagini. È essenziale rivolgersi ai settori del proprio pubblico che con maggiori probabilità creano e modificano immagini.

La rete di telefonia mobile 3 lo ha fatto con la campagna pubblicitaria che mostrava un pony Shetland dilettarsi con il moonwalk. I creatori della campagna sapevano che molti utenti, dopo aver visto lo spot su YouTube, avrebbero voluto realizzarne una loro versione, così li hanno invitati a creare un “Pony Mash-Up”, ossia una versione personalizzata dello spot. Ad oggi, la pubblicità ha raggiunto la soglia degli 8,3 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Sfoglia altre immagini che rappresentano il pubblico.

 

12.  Scopri cosa fa al caso tuo

Lo stesso consiglio non vale mai per tutti. Scopri cosa è più efficace per te, per il tuo pubblico e per il tuo prodotto.

A questo riguardo, un ottimo esempio è la campagna pubblicitaria del Cape Times. Utilizzando lo slogan “You can’t get any closer to the news” (“Nessuno ti porta così vicino alle notizie”), il quotidiano ha unito foto storiche e il fenomeno moderno dei selfie. In un’immagine, ad esempio, si vede Winston Churchill “scattare” un selfie. Fondendo vecchio e nuovo, la campagna ha trovato un ottimo modo per rendere il prodotto appetibile per il pubblico contemporaneo.

Sfoglia una selezione di immagini Selfie.

 

Tieni a portata di mano questi consigli: – scarica il PDF. Guarda una selezione di immagini che raffigurano il concetto della narrazione.

 

iStock Questo articolo è firmato da iStock. Visita iStock.com per leggere ulteriori idee per le PMI.