“La mia passione per questo sport e per la fotografia è ciò che mi spinge a sfruttare al massimo ogni opportunità di scattare”

Con alle spalle 40 anni di carriera come fotografo di hockey Bruce Bennett ha senz’altro dei buoni numeri dalla sua parte: ha immortalato 35 match decisivi della Stanley Cup, 26 All-Star Game, 180 partite alle Olimpiadi e, da non molto, ha presenziato come fotografo al suo cinquemillesimo match di hockey. Il nuovo libro di Bennett, Hockey’s Greatest Photos:The Bruce Bennett Collection, è un diario fotografico di queste 5000 partite che celebra i momenti più importanti della storia dell’hockey.

S&T: Wayne Gretzky e Martin Brodeur, due dei più grandi giocatori di hockey, hanno scritto l’introduzione al tuo libro. Come è venuta quest’idea e qual è il tuo rapporto con loro?

BB: Io e Gretzky ci siamo incontrati più volte nel corso degli anni e sono diventato molto amico del suo manager, Mike Barnett. Ogni anno fotografo il Wayne Gretzky Fantasy Camp e tra di noi c’è un bellissimo rapporto professionale. Lui è una persona straordinaria. Ho chiesto a Barnett di proporre a Gretzky di scrivere l’introduzione al mio libro e la sua risposta è stata: “Qualsiasi cosa chieda Bruce, io ci sono per lui.” Una risposta che mi davvero fatto molto piacere.

Per quanto riguarda Martin Brodeur, sono un amico di suo padre, Denny, che è stato il fotografo dei Montreal Canadiens. Quando ho chiesto a Martin di scrivere l’introduzione lui mi è parso emozionato. Inoltre ha potuto offrire un punto di vista molto interessante, grazie alla sua esperienza di osservatore del lavoro del padre.

S&T: Quali sono le fotografie di cui sei più fiero?

BB: Una delle mie foto preferite è quella che ritrae Bobby Nystrom mentre festeggia dopo aver segnato il punto decisivo per i New York Islanders nel 1980. Sono cresciuto a Long Island, quindi per me è stato difficile separare i miei sentimenti personali dall’occasione professionale ma ce l’ho fatta, e il risultato è stato un bellissimo scatto in bianco e nero.

S&T: Fotografare una partita di hockey pone molti ostacoli da superare. Qual è la tua strategia per ottenere ottime fotografie?

BB: Sono la preparazione e l’esperienza a guidarmi. Con il tempo, cominci a prevedere cosa sta per fare un determinato giocatore e dove posizionarti per non perderti quel momento. Per esempio, so che quando Ovechkin segna un punto si gira e si dirige nella direzione opposta con la mano alzata.

Sicuramente ti lascerai scappare un certo numero di occasioni, ma perdersi uno scatto quando la scena è proprio davanti a te può significare soltanto che non stavi seguendo il gioco, niente scuse. Se non fai del tuo meglio, allora qualcuno scatterà una foto migliore, e non c’è niente che faccia più male di questo. Beh, a parte prendere il dischetto dritto in faccia: probabilmente quello fa più male. Posso testimoniarlo.

S&T: Dopo 40 anni, come riesci a mantenere vivo il tuo interesse e sempre attuali le tue immagini?

BB: Nel corso degli ultimi due anni ho provato nuove tecniche come la fotografia a infrarossi e la multi-esposizione.  Inoltre ho sperimentato nuovi punti di vista posizionando la fotocamera sopra al tabellone segnapunti e sopra la porta. Quando le squadre ti consentono di essere creativo e di scattare ottime foto ti si accende un fuoco dentro che ti spinge a produrre sempre nuovo materiale e a provare ogni volta qualcosa di nuovo.

S&T: Hai raggiunto grandi risultati nella tua carriera. C’è un traguardo che devi ancora raggiungere?

BB: Il traguardo dei 5000 match è stato raggiunto sommando la stagione regolare della National Hockey League, la preseason, partite internazionali, giochi olimpici e campionati mondiali. Il mio prossimo traguardo potrebbe riguardare le 5000 presenze come fotografo nei soli match della National Hockey League. Regola numero uno: c’è sempre bisogno di un obiettivo, che sia professionale o personale. Senza un obiettivo, si rischia di perdere la concentrazione.

Guarda altre splendide immagini catturate da Bruce Bennett nel corso della sua carriera sfogliando il libro Hockey’s Greatest Photos: The Bruce Bennett Collection, disponibile dal 6 ottobre.

Bruce Bennett

 

Le leggendarie foto di Bruce Bennett possono essere tue. Guarda la gallery su Photos.com by Getty Images