Le immagini a 360° offrono un’esperienza che ha il potere di trasportare immediatamente lo spettatore nel centro dell’azione, che sia dall’altra parte del mondo, negli abissi marini, indietro nel tempo o nello spazio. Dall’educazione all’intrattenimento, le possibilità di utilizzo delle immagini a 360° sono infinite.

“È un’opportunità per mostrare alle persone ambienti che non avrebbero mai avuto l’occasione di vedere altrimenti,” spiega Hugh Pinney, Vice Presidente del reparto Editorial di Getty Images. “I contenuti a 360° stimolano la curiosità. Si viene risucchiati in questo tunnel di informazioni, in cui si viene guidati visivamente attraverso la storia che viene raccontata, ottenendo informazioni nuove ovunque si guardi. Le possibilità sono enormi, coinvolgenti e davvero divertenti. È possibile accompagnare le persone in un viaggio straordinario, ed è proprio qui che la tecnologia fa davvero la differenza.”

Creare un’esperienza visiva immersiva è una priorità intrinseca del processo creativo, da quando l’immagine viene concepita fino alla sua creazione. Il fotografo Jonathan Ferry, che scatta immagini a 360° dall’interno dell’auto da corsa di Danica Patrick, ha sperimentato in prima persona quanta attenzione richieda la creazione di immagini per la realtà virtuale.

“Devi visualizzare l’immagine prima che accada,” racconta. “Non stai immortalando un momento; stai creando un’esperienza per lo spettatore. Più sei vicino al soggetto della foto e migliore sarà l’immagine. Se il soggetto è troppo lontano non comunica la stessa intimità e manca quella prospettiva unica che deve esserci. Si tratta di pensare cosa c’è davanti, dietro, sopra e sotto di te, e di assicurarti che tutti gli elementi abbiano uno scopo e siano interessanti.”

Alex Wong, un fotografo di Getty Images di Washington, è sempre alla ricerca di buone occasioni per scattare foto a 360°.

“Nella fotografia still life, l’angolo più ampio che avevamo a disposizione fino a poco tempo fa era di 180°. Quel tipo di angolo mostra solo un lato della storia e non è possibile vedere cosa accade dall’altra parte,” dice Wong. “Ora è possibile mostrare non solo ciò che sta di fronte all’obiettivo, ma anche ciò che sta dietro. Qualche volta, ciò che sta dietro l’obiettivo è proprio quello che vale la pena di mostrare al pubblico.”

Wong recentemente ha scattato foto a 360° durante la cerimonia di insediamento di Donald Trump. Posizionato di fronte al podio, ha potuto immortalare tutta la sala: il giuramento, la stampa pronta a raccontare l’evento e il pubblico.

Eventi come le parate o le manifestazioni si prestano naturalmente al racconto attraverso le immagini a 360°.

“Recentemente ho fotografato la sfilata per il capodanno cinese nella Chinatown di Washington,” racconta. “Ho posizionato la fotocamera nel centro della strada, proprio dove esplodevano i petardi, e le immagini mostrano le esplosioni intorno alla mia fotocamera. Chi guarda potrebbe non avere mai l’occasione di essere al centro di quella strada a guardare quello spettacolo, ma con il mio filmato io posso portarlo proprio lì, nel centro dell’azione.”

Le potenzialità e le possibilità di divertire, comunicare, educare e informare attraverso i contenuti interattivi a 360° continueranno a crescere e a evolversi nei prossimi anni, continuando a stupire il pubblico.

Esplora la nostra collezioni di immagini a 360˚