Ogni visual che vediamo – le immagini presenti nei feed dei nostri social, i saggi che sfogliamo, le pubblicità che vediamo – influenza la nostra comprensione del mondo. Ma è possibile prevedere quale tipo di immagini il mondo ci metterà davanti agli occhi il prossimo anno?

Sì.

Ogni anno, il team creativo internazionale di Getty Images composto da art director, ricercatori e antropologi visivi, analizza i dati relativi alle ricerche e ai download di milioni di immagini concesse in licenza su gettyimages.com e studia gli eventi più significativi sui media, nella cultura popolare, in pubblicità e nell’arte. Dopo aver analizzato tutti questi dati il team presenta una previsione sui trend visivi futuri che descrive accuratamente il tipo di immagini che possiamo aspettarci di vedere in futuro.

Quello che hanno da dirci potrebbe stupirvi.

Le previsioni degli anni passati si sono avverate ovunque, dalle campagne vincitrici di premi prestigiosi alle gallerie d’arte di tutto il mondo. Per esempio, il trend tecnologico del 2016 Umanità Estesa è stato impiegato in diversi settori, tra cui uno dei più importanti eventi fashion dell’anno: il gala del Metropolitan Museum of Art’s Costume Institute, che nel 2016 è stato dedicato al tema Manus X Machina: Fashion in an Age of Technology. Il trend 2016 Messthetics è stato ben rappresentato sia nella campagna Nike Liquid che nel recente spot Apple per il MacBook Pro. Allo stesso tempo Genderblend, un trend che avevamo previsto nel 2014, ha continuato a evolversi quest’anno con l’annuncio del primo cover boy per il brand CoverGirl.

Ma quali sono le previsioni per il 2017?

Ecco sei trend visivi che dobbiamo aspettarci:

  1. Virtualità – Le origini di questo trend risiedono nei social media sempre più immersivi. Instagram ha illustrato la nostra grande fame per contenuti istantanei e da vivere in prima persona. Il grande successo di Snapchat e di Instagram Stories ha portato questo fenomeno un passo più avanti. In modo grezzo, impulsivo ed estemporaneo, sembra che sia stato tolto ogni tipo di filtro, creando uno scambio incredibilmente autentico che ci offre la possibilità di sperimentare la vita nei panni di qualcun altro. Il trend relativo alla virtualità si espande da questo tipo di estetica. Anziché guardare un’immagine ora siamo dentro l’immagine. Non la stiamo solo vedendo, la stiamo sperimentando.

     

    1. La rivincita del colore – Dopo un periodo di popolarità dei toni tenui e dei filtri vintage, i colori decisi stanno tornando di moda. Sia che si tratti di creazioni monocolore, accostamenti strani o colori complementari, preparatevi a vedere un’aumento di combinazioni di colori uniche e dinamiche. Il trend “La rivincita del colore” sottolinea l’abilità dei creatori di immagini di liberarsi dalle palette di colori convenzionali e dalle teorie accettate a proposito dell’aspetto che le cose dovrebbero avere. Questa maggiore sofisticazione intorno al linguaggio visivo significa che possiamo utilizzare i colori in un modo nuovo che prima non ci era permesso, rompendo le regole e sperimentando combinazioni innaturali.

     

    1. Senza filtro – Il trend “Senza filtro” illustra un avvicinamento all’estetica documentaristica, in cui possiamo aspettarci di vedere i brand utilizzare il linguaggio del foto giornalismo per raccontare storie di impatto. Abbiamo individuato trend legati all’autenticità sotto varie forme sin dal 2004, più recentemente nel 2015 con il trend Outsider, che celebrava la non conformità e la celebrazione di un spirito anti-eroico. Il trend “Senza filtro” porta questa estetica un passo più avanti, come antitesi di una pubblicità patinata e aspirazionale.

     

    1. Donne grintose – Mentre si intensifica il dibattito in merito alle politiche legate al genere, sta emergendo un nuovo tipo di donna pronta a ridefinire il campo di battaglia. In queste immagini, la donna è una combattente, una femminista, un fenomeno, è più concentrata su ciò che può fare rispetto a come dovrebbe apparire. Abbiamo visto emergere questo trend in seguito alla confluenza di altre tendenze che avevamo già identificato in passato, tra cui il trend del 2013 “La rivincita delle donne” in cui iniziavamo a notare un maggiore domanda di immagini di donne innovative e di ragazze in grado di sconfiggere gli stereotipi. Questa tendenza inoltre è una estensione del trend “Genderblend”, che documentava una dissoluzione dei binari legati al genere sia nei media che nella società. Infine, si tratta di una evoluzione del trend del 2016 “Messthetics”, che rivelava il successo di immagini più viscerali e terrene.

     

    1. Cittadini del mondo – La sempre maggiore circolazione di persone, beni e informazioni in tutto il mondo sta avendo un effetto trasformativo sulla società e sulla comunicazione visiva. Con l’aumento della globalizzazione e delle migrazioni, possiamo aspettarci di vedere un picco nella rappresentazione di ogni tipo di identità e diversità. In un mondo sempre più socialmente connesso e (virtualmente) senza confini, non possiamo più stabilire cosa significhi provenire da un determinato luogo: l’identità culturale sta diventando sempre più complessa e flessibile. Il trend “Cittadini del mondo” riguarda la tendenza ad abbracciare questo flusso, dal momento che le nostre identità culturali collettive riguarderanno sempre meno il luogo dove siamo e sempre più ciò in cui crediamo.

     

    1. Una nuova ingenuità – L’estetica patinata ed evidentemente costruita che le prime forme di social media avevano incoraggiato sta venendo rifiutata dai Millenials, che invece utilizzano Instagram, Snapchat e le altre piattaforme visive come i loro canali primari di interazione. Questo trend riguarda l’ascesa di contenuti visivi spontanei, giocosi e, qualche volta, spiacevoli. Aspettiamoci di vedere sempre più brand allontanarsi da ciò che appare patinato e controllato e adottare un approccio naturale, divertente e rilassato. Queste immagini sono grezze, reali e in grado di far sorridere.

     Iscriviti per seguire il webinar online e scarica la tua copia gratuita dell’ebook Creative In Focus 2017.