Il miele ha la capacità di ammorbidire le caratteristiche di ognuno … In un certo senso è uno strumento di democratizzazione.”

Il fotografo Blake Little ha ricoperto con il miele 90 persone di età, etnia e corporatura differente per il suo ultimo progetto, “Preservation.

Ma come è riuscito a convincerli a lasciarsi ricoprire di questa sostanza appiccicosa?

Copertina del libro

“Quando ho fatto il casting, non ho detto alle persone cosa avevo in mente, dicevo soltanto che si trattava di un progetto artistico,” racconta Little. “Una volta scelti i soggetti, ho mostrato loro le foto che avevo già scattato. Pensavo che se avessi detto loro che avrei voluto ricoprirli di miele, senza prima mostrare loro esattamente cosa intendevo, avrebbero pensato a qualcosa di erotico!”

L’idea gli è venuta per caso, mentre fotografava un uomo che Blake descrive come “con un aspetto da orso”, che ha scelto di fotografare mentre mangiava del miele con le mani.

immagini, miele, uomo, barba, getty images, blake little

“C’era qualcosa di interessante nel modo in cui il miele colava dalle sue mani e sul suo corpo, così alla fine dello shooting ho deciso di rovesciare il miele sulla sua testa creando questo incredibile effetto, come se fosse conservato in una pietra d’ambra.”

Blake ha poi trasformato questa idea in un progetto completo e ha fatto un casting per trovare persone comuni disposte a farsi ritrarre. Alcuni li ha trovati su Craigslist.

“Volevo includere nel progetto una vasta gamma di persone: età diverse, razze e corporature diverse, perché volevo che rappresentassero l’intera umanità.”

immagini, miele, ragazzina, getty images, blake little

Le 60 fotografie selezionate per il progetto finale, che sono incluse nel libro, sono lontane anni luce dai ritratti di celebrità per il quali Little è famoso.

“Di solito quando fotografo qualcuno,” spiega, “gli occhi e il contatto visivo con la fotocamera sono essenziali e, spesso, sono il punto di forza dell’immagine. Usando il miele, gli occhi rimangono chiusi e il contatto con questa sostanza crea una reazione fisica e una emozione fisica, che sostituiscono l’emozione trasmessa dagli occhi.”

I soggetti sono quasi irriconoscibili sotto a quello strato appiccicoso, ed è proprio questo che rende le immagini così affascinanti.

“Il miele ha la capacità di ammorbidire le caratteristiche di ognuno, l’ho scoperto proprio durante questo progetto. In un certo senso è uno strumento di democratizzazione: tutte le persone appaiono simili.”

immagini, miele, bambino, riot, getty images, blake little

Uno dei soggetti migliori è questo bimbo di 18 mesi, Riot, che i genitori portarono con loro al casting.

“Il bambino era poggiato su un piano, con il padre sdraiato insieme a lui, anche lui coperto di miele. Ecco come abbiamo fatto.” Il risultato è la quarta di copertina del libro.

Nonostante il costo legato al riutilizzo di centinaia di sterline di miele (Blake cercava di riciclare il miele utilizzato per ogni scatto), il fotografo ha voluto utilizzare questa risorsa naturale e sostenibile.

“Ho pensato che avremmo potuto utilizzare un materiale alternativo ma il miele ha delle qualità particolari e un riferimento alla natura che non volevo perdere.”

Immagini, miele, ballerina, Lindsay, getty images, blake little

Beth Wachtel, Getty Images Senior Creative Content Editor, che lavora a stretto contatto con Little, ammira il suo lavoro.

“Con il progetto ‘Preservation’ Blake porta la sua visione creativa unica e originale e la applica a soggetti umani (e canini),” afferma, “ci consente di spostare più in là i limiti di ciò che ci si può aspettare dalle immagini stock per uso commerciale.”

Le immagini strane e splendide di Blake si sono guadagnate i titoli dei giornali di tutto il mondo, ma non era questo lo scopo del progetto.

 

immagini, miele, uomo, Devion, nudo, blake little, getty images

“Non avevo in mente un messaggio in particolare,” racconta. “Mi interessa creare nuove immagini che siano coinvolgenti, uniche e interessanti. Non inizio avendo in mente una particolare dichiarazione, il mio lavoro si svolge in maniera molto più organica.”

È possibile acquistare il libro “Preservation” a questo link.

Guarda altre immagini scattate da Blake Little: con il miele e senza miele