“Sembra così ridicolo pensare che viviamo in un mondo dove esiste questo genere di discriminazioni. Anche prendendo in esame le popolazioni più deboli al mondo è evidente che tutti stanno meglio quando le donne stanno meglio.” – MJ Delaney

Anche se sono stati fatti dei grossi passi avanti nella lotta per i diritti delle donne, ci sono ancora delle disparità che devono essere eliminate per quanto riguarda l’uguaglianza di genere.

Con questo obiettivo, Project Everyone, in partnership con Getty Images, la Bill & Melinda Gates Foundation e SAWA Global Cinema Advertising Association, hanno riprodotto lo storico video “Wannabe” delle Spice Girls per lanciare la campagna Global Goals campaign for Global Girls.  Il video dà voce alle bambine e alle donne di tutto il mondo, che chiedono un cambiamento per quanto riguarda temi importanti come la qualità dell’educazione, il no alle spose bambine e il diritto a retribuzioni eque e uguali opportunità sul lavoro.

La regista londinese MJ Delaney è stata scelta per curare la regia del video e ha risposto con entusiasmo alla richiesta.

“Questo è il lavoro dei miei sogni,” racconta.  “Non solo credo fermamente nei messaggi lanciati nel video ma sono anche una grande fan delle Spice Girls. Avevo 9 anni quando è uscito il singolo ‘Wannabe’ ed è allora che scoprii il girl power.”

Il mantra “Girl power” è rimasto con lei sin dall’infanzia ed è un atteggiamento che ritrova nelle donne della sua generazione.

“Non penso che sia una coincidenza che le bambine cresciute con le Spice Girls oggi abbiano creato il più importante gruppo di femministe che si è visto negli ultimi decenni. Da bambine, abbiamo metabolizzato il tema del potere delle donne, e ora che siamo adulte e che ci ritroviamo in un mondo ingiusto per quanto riguarda il tema dell’uguaglianza di genere abbiamo una ragione per essere delle fiere femministe che lavorano sodo per cambiare le cose,” ha detto Delaney.

“Penso che l’influenza del girl power non dovrebbe essere sottovalutata,” continua. “Ha portato la mia generazione di donne a vedere le cose da una prospettiva che ora riscontro tra le persone che conosco: un reale supporto tra donne senza alcun senso di competizione, ma con l’intento piuttosto di riscoprire il valore e il potere dell’amicizia e dell’alleanza tra donne.

Facendo i casting per il video, era importante per Delaney che le donne di tutto il mondo fossero rappresentate, anche perché questo avrebbe consentito di coinvolgere più facilmente tutti i tipi di pubblico.

“Quando ho cominciato a lavorare al progetto, uno dei miei principali obiettivi era quello di assicurarmi che avessimo a disposizione un cast di donne famose da tutto il mondo, in modo che potessero coinvolgere i loro fan e attirare la loro attenzione,” racconta. “Penso che questo tipo di video tenda ad attirare l’attenzione in occidente ma non riesca ad avere un impatto o a catturare l’attenzione del pubblico nei Paesi dei quali dovremmo essere i portavoce, per questo era importante coinvolgere star provenienti dall’India, dalla Nigeria e dal Sud Africa oltre che dagli Stati Uniti, dall’Inghilterra e dal Canada.”

Delaney inoltre voleva che il video fosse un omaggio alla versione originale, pur mantenendolo moderno e in grado di parlare al pubblico di oggi.

“Mi è davvero piaciuto lavorare alla creazione di questo video, e dal momento che sono anche una grande fan delle Spice Girls volevo che il lavoro finale riprendesse tutto ciò che ho amato nella versione originale. Abbiamo incluso alcune citazioni dal video originale, come nel caso delle scale dell’hotel, del bus e delle mosse con i calci. Ma abbiamo anche apportato dei cambiamenti, soprattutto alle performance. Ho detto alle ragazze che avrei voluto vedere un atteggiamento quasi aggressivo. Volevamo che queste ragazze chiedessero a gran voce un cambiamento che sarebbe dovuto già avvenire da tempo,” ha spiegato Delaney.

“C’è decisamente molto girl power nella realizzazione di questo video, e anche nel prodotto finale. C’è stata vera collaborazione tra donne diverse, donne di tutte le razze, di tutte le età e con stili e provenienze diverse. Penso che sia proprio questo lo spirito delle Spice Girls.”

Non solo le protagoniste del video sono tutte donne forti e con background diversi, anche gran parte dello staff è composto da donne, tra cui la fotografa di reportage di Getty Images, Veronique de Viguerie, che ha scattato dei ritratti delle donne e un reportage del dietro le quinte.

Nonostante la difficoltà data dal dover girare in tre diversi continenti, lo staff è riuscito a creare un video importante e di grande impatto. Delaney spera che il suo lavoro possa giocare un ruolo importante per stimolare un cambiamento.

“L’obiettivo è quello di contribuire attraverso i Global Goals (gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile che i Paesi membri dell’ONU si sono impegnati a raggiungere entro il 2030) a raggiungere l’uguaglianza di genere entro il 2030,” racconta “ma spero anche che servirà a creare una sola voce a sostegno di questi temi. Oggi ci sono molte femministe importanti, il cui lavoro è per me fonte di incoraggiamento e di ispirazione, ma penso che sia importante che tutte le voci si uniscano in una sola voce internazionale, in modo che le donne di tutti i Paesi e di tutti i continenti possano chiedere insieme il raggiungimento dell’uguaglianza di genere.”

 

Guarda altre immagini su Global Girls su Getty Images